Tantra: Un Grande Aiuto Contro il Trauma Sessuale

In Che Modo il Tantra Può Aiutarti A Guarire

Un terzo delle donne che si avvicina ai nostri seminari di tantra ha subito un abuso sessuale!

Un’amara verità!

Tantissime donne arrivano ai nostri corsi in cerca di strumenti per sciogliere le memorie traumatiche che l’abuso ha lasciato. 

In tanti anni di lavoro con le donne, ho sentito storie davvero pesanti, ho visto occhi davero impauriti. Una donna che subisce un abuso è annientata nella propria dignità di donna, e con lei tutte noi. Quando una viene violata, tutte noi veniamo ferite. Una ferita colletiva.

Quando una donna trova il modo di liberarsi da quel fantasma, tutte quante guariamo.

Come aiutare quella donna, allora, con la paura negli occhi, a riacquistare la fiducia nel genere umano e nei confronti del maschile? Come farle vedere che non tutti gli uomini sono animali, che esiste anche un maschile “sicuro” ed amorevole là fuori?

Ma soprattutto, come riportarla alla coscienza che la dignità di una donna è qualcosa che nessuno potrà mai calpestare, che in fondo al suo cuore quella candela è ancora accesa, che non esiste uomo o violenza al mondo che riuscirà a spegnerla?

Come insegnare alla sua vagina ad aprirsi di nuovo, ad accogliere e ad amare? (Questa è spesso l’impresa più difficile).

Infatti questo viaggio di guarigione deve avere un approccio olistico ed abbracciare tutte le sfere dell’essere donna: il corpo, la mente, l’energia, lo spirito. Ecco perchè il cammino del tantra è così utile:

Liberare il Corpo

La maggior parte delle donne che sono passate attraverso questo incubo, sviluppano una difficoltà ad aprirsi anche fisicamente. La vagina rimane costantemente contratta e non riescono a fare l’amore. Il disturbo può prendere forme così gravi fino a diventare una vera patologia, come ad esempio il vaginismo. Altre donne reagiscono con una totale dissociazione dalla zona genitale che porta ad insensibilità e frigidità. 

Cara amica che mi stai leggendo, se questo è il tuo caso, non disperare e sappi che ci sono tante cose che si possono fare per ritrovare una condizione equilibrata della tua vagina e della tua sessualità. Non avere paura di parlarne, di solito quello è il primo passo. E’ ora di rompere il silenzio! Conosco tantissime donne, con storie di abusi terribili anche molto precoci, donne che vivevano in uno stato tremendo sia fisicamente che psicologicamente, che adesso hanno una vita sessuale normale. 

Dal tantra puoi apprendere tutta una serie di esercizi e pratiche per lavorare sulla muscolatura vaginale, esercizi di rilassamento e riattivazione. Si tratta di imparare a portare il respiro giù in basso, fra le tue gambe, per portare amore, fiducia e rilassamento ed espirando lasciar andare tutto quello che non ti serve più. La paura!

Puoi usare la voce per lasciar uscire quel grido che è nel fondo della tua pancia e trasformarlo in canto, aprendo la gola si aprirà anche il tuo fiore.  

Puoi prenderti il tempo per danzare a corpo libero con la tua musica preferita, senza che nessuno ti guardi, libera, sciogliendo i fianchi, i glutei, il pavimento pelvico.

Puoi usare le tue dita per massaggiarti e allentare, dolcemente e senza fretta, amorevolmente. Senza forzare nulla, chiederle di lasciarti entrare, chiederle di imparare a fidarsi di nuovo. 

Il Massaggio Tantrico

Il massaggio tantrico è di sicuro lo strumento principale, per liberarti dalle memorie traumatiche che il tuo corpo può aver trattenuto. La vagina è il punto più recettivo del tuo corpo di donna e per questo tende a trattenere. Ogni volta che non ti sei sentita bene con il tuo corpo, ogni volta che sei stata penetrata troppo presto, per non parlare dell’esperienza dell’abuso, può aver lasciato un velo sottile sui tuoi punti erogeni interni, il canale vaginale, il punto G, la cervice, che invece di rilasciare energia e piacere, ti fanno sentire dolore o disagio. 

Questo si può sciogliere! Ci si può respirare, si può lasciar andare. La pratica del massaggio vaginale è molto semplice e puoi farla anche da sola, non hai bisogno di aspettare il principe azzurro. Partendo dal lavoro sul  corpo, scioglierai anche le tensioni mentali legate alla tua intimità.

I punti erogeni possono essere liberati, quel velo può essere sciolto, e lì sotto, proprio lì sotto, c’è quell’oceano di piacere che ti aspetta. 

I Piani Psicologici

Una certa dose di lavoro psicologico è inevitabile quando si parla di abuso sessuale. 

Da sole può essere difficile navigare nei piani complessi dell’inconscio ma sai bene che è proprio lui a guidare i nostri comportamenti e le nostre emozioni. 

Lo strumento che ho adottato per aiutare le donne anche su un piano psicologico, è quello delle costellazioni famigliari, perchè lo trovo davvero efficace e sicuro. In questo lavoro spesso entra in scena il lignaggio famigliare, per scoprire che un filo sottile ci unisce, come donne, alle nostre mamme, le nostre nonne, bisnonne ecc. Quando lavoro con le costellazioni famigliari su un tema di abuso, quasi sempre si rivela che è un film che si ripete, che qualcosa di simile è successo nelle generazioni precedenti, come una sorta di tema irrisolto che torna. E’meraviglioso assistere al fatto che, quando si libera il campo energetico per una donna, la guarigione avviene all’intero lignaggio, per le donne che sono venute prima e per quelle che verranno dopo. 

Maschile Sacro

Il cammino del tantra insegna agli uomini a trasfigurare ogni donna nella manifestazione della Madre Divina, il principio cosmico femminile. L’uomo tantrico venera il femminile perchè ne riconosce l’enorme potenza. Il culto della donna è sempre stato un tema centrale nel tantra.

Solo questo di per sè rappresenta un’incredibile guarigione, soprattutto in una società patriarcale come la nostra, in cui la donna è sempre stata repressa e sottomessa. Per una donna che ha perso completamente la fiducia verso il maschile, incontrare un uomo pronto ad inchinarsi di fronte a lei, onorando la vagina come un portale cosmico, in totale rispetto e adorazione, questo può essere davvero una cura. 

Nei rituali tantrici, anche quelli non sessuali, gli uomini offrono fiori, incenso, preghiere, mantra ecc alla sacra Yoni (la vagina), prostrandosi in adorazione. 

Che effetto può avere una pratica del genere su una donna che è stata violata, umiliata, abusata?

Ho assistito tante volte a questa cosa e posso testimoniare di aver visto una grande trasformazione.

Pulizia Energetica

Il Tantra è la via dell’energia. Insegna a diventare consapevole dei proprio canali energetici e dei chakra, così da poter lavorare per ripulire, liberare, energizzare.

Ho notato che molto spesso, le donne che arrivano da storie di abusi, hanno un blocco nel secondo chakra, quello che governa la zona genitale, ma anche del chakra del cuore. Imparando a canalizzare l’energia dove ve n’è bisogno, è possibile ottenere una pulizia energetica dei vari centri e ricreare quella connessione tra la vagina e il cuore. Sarà l’amore stesso che porterà quella capacità di accogliere, di elaborare e di lasciar andare. 

L’amore è una grande medicina e può davvero fare miracoli. Soprattutto l’amore verso se stesse.

Anche il terzo chakra, il centro della rabbia, può essere sbilanciato in questi casi. 

Quanta rabbia può lasciare un abuso! Tremenda!

Vivere pieni di rabbia non è salutare, soprattutto quando non è portata a coscienza, ribolle in profondità e può far ammalare il corpo e l’anima.

Trasformazione

Lavorando sui chakra, spesso la rabbia si rivela, e allora si può esprimere per liberarsene oppure si può trasformare. La rabbia è una forza potentissima che travolge e acceca, ma se sei in grado di trasmutarla, può diventare il combustibile per un grande processo di trasformazione interiore.

Questo articolo vuole essere un invito, per tutte le donne che hanno vissuto un’esperienza così devastante come l’abuso sessuale o, più in generale, a chiunque si viva il corpo, l’intimità e il piacere in modo non armonioso, ad avere coraggio. Il coraggio per guardare in faccia alle proprie difficoltà senza vergogna, coraggio per chiedere aiuto, ad un’insegnante di tantra o a una psicotrapeuta, o a chiunque vi ispiri fiducia.

Coraggio di intraprendere un percorso, perchè questa condizione può e deve cambiare. 

Perchè appunto, il grido di una è il grido di tutte, la guarigione di una è la guarigione di tutte, la forza di una è la forza di tutte.

ARTICOLI SUGGERITI

alt=""
Buddha Samantabhadra thangka

EBook gratuito:

Guida al percorso autentico del Tantra:
La via verso la Beatitudine Suprema

Impara i principi fondamentali del Tantra

Ciao, sono Marco e Amita.

Vorremmo darti la nostra guida tantrica gratuita da scaricare.

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto e riceverai la guida nella tua casella di posta elettronica.