Ci possono essere tante risposte a questa domanda! La sessualità sacra non deve avere un aspetto preciso perché sia ​​significativa e autentica, ma nella nostra esperienza di insegnanti e praticanti, abbiamo scoperto che il tantra sessuale, se rappresenta un vero percorso spirituale e non solo un gioco di piacere, poggia su tre pilastri: consacrazione, sublimazione, trasfigurazione.

Consacrazione

Ogni rituale o pratica tantrica inizia con una consacrazione, che è l’atto di offrire tutti i risultati di quella pratica al più alto principio universale (puoi chiamarlo Divino, se ti va). Questo può avvenire con le parole o come semplice intenzione, proveniente dalla purezza del tuo cuore.

Con questa offerta, qualsiasi tua azione diventa un atto di karma yoga (servizio disinteressato), quindi anche fare l’amore.

Potresti pensare al karma yoga più nel contesto del nutrire gli affamati o spazzare i pavimenti in un ashram, ma questo atteggiamento è estremamente importante nella pratica tantrica, perché il potenziale di attaccamento nella sesualità è davvero alto. C’è un motivo per cui i tantrikas si riferivano alla loro pratica come “cavalcare la tigre”: è molto facile perdersi nel piacere e nell’identificazione e finire a pezzi! O almeno creare un gran casino nella tua vita e in quella delle altre persone.

Quindi la pura intenzione diventa fondamentale. In definitiva, ciò che distingue il fare l’amore tantrico dalla sessualità “ordinaria” è la motivazione dietro di essa. Quando fai l’amore, sei principalmente interessato al piacere, alla connessione intima con un altro essere umano, alla liberazione emotiva o a qualcos’altro di personale? O stai facendo l’amore con il tuo amante in modo da poter fare l’amore con Dio?

Ovviamente, per essere onesti, come esseri umani la maggior parte di noi raramente è a quel livello da poter  mantenere l’intenzione spirituale sempre al 100%. La pratica è proprio quella di coltivare sempre di più quelle motivazioni che provengono davvero dalla profondità del tuo essere, piuttosto che dalle fluttuanti simpatie e antipatie dell’ego.

La consacrazione non è una formula magica che ti proteggerà da ogni azione egoistica, ma coltivare questa attitudine ancora ed ancora purificherà le tue intenzioni, fino a quando il tuo cuore non starà davvero gridando che è pronto per offrirsi con amore e devozione.

Sublimazione

La sublimazione è la chiave dell’alchimia dell’Hatha Yoga e del Tantra.

In poche parole, “sublimazione” nello yoga significa prendere l’energia dai chakra inferiori (energia sessuale, per esempio, o vitalità pura) e spostarla nei chakra superiori, dove quella stessa energia diventa carburante per il risveglio spirituale.

I primi hatha yogi notarono che, come esseri umani, abbiamo molta energia nei nostri chakra inferiori ma naturalmente non abbiamo così tanta energia nei nostri chakra superiori, che sono associati a stati di coscienza più elevati.

Non che ci sia qualcosa di sbagliato nelle energie inferiori, ogni energia è sacra, ogni energia è una manifestazione di Shakti ed essenzialmente solo una diversa modulazione della stessa vibrazione primordiale.

Quindi la soluzione ovvia è usare le energie dei chakra inferiori per alimentare i chakra superiori!

L’Hatha Yoga include molte tecniche di sublimazione che condividiamo nella nostra formazione per insegnanti di Yoga e nei corsi di formazione per insegnanti di Tantra.

L’uddiyana bandha e le asana invertite, ad esempio, sono pratiche essenziali, punti cardine della pratica quotidiana di qualsiasi yogi tantrico.

Per gli yogi che praticano pratiche sessuali, queste tecniche sono inestimabili perché insegnano il controllo dell’energia sessuale. Quando questa preziosa forza vitale si perde a causa degli orgasmi eiaculatori, è impossibile raggiungere i profondi stati di meditazione che sono l’obiettivo della sessualità tantrica.

Invece di scaricare l’energia attraverso il sesso, i tantrici imparano a reindirizzare questo enorme potenziale verso l’interno e verso l’alto. Sia gli uomini che le donne (attraverso percorsi diversi) possono imparare a cavalcare le onde del piacere multiorgasmico in stati di beatitudine e di unione, unione tra gli amanti e con il Divino.

Con questi strumenti, l’energia sessuale non è più un “problema”, come lo è in tanti approcci ascetici alla spiritualità, ma un dono incredibile. Nessuna energia è un problema! Alcune energie sono più armoniose, altre più impegnative, alcune più leggere e raffinate, altre dense e pesanti; ma hanno tutte la stessa essenza divina e lo stesso potenziale.

In effetti, a volte le energie più dense e difficili, come l’energia sessuale o le emozioni intense, sono quelle che portano una trasformazione più profonda una volta che impariamo a sfruttarle.

Trasfigurazione

La trasfigurazione come rituale tantrico è ormai ampiamente conosciuta anche nei contesti di tantra moderno (neo-tantra), anche se spesso di solito è ridotta a un semplice esercizio, come guardarsi negli occhi.  La pratica tradizionale è molto più profonda: un incontro di Shiva e Shakti, andando oltre i limiti del corpo e della personalità, per percepire la realtà divina all’interno di un altro essere umano e dentro di te.

Come direbbe William Blake, in questa visione tutto ci appare così com’è: infinito.

Al di là di ogni rituale formale, la trasfigurazione è un atteggiamento che può infondere tutta la tua vita. È una disponibilità a vedere il Divino in ogni cosa, la bellezza e la grazia in ogni forma. Questa visione richiede, in un paradosso divino, la capacità di vedere oltre la forma. Per vedere Shakti, la Madre Divina, la sacralità di tutte le manifestazioni, devi anche vedere Shiva, la coscienza trascendente al di là di ogni manifestazione.

L’approccio tantrico alla spiritualità consente questa fusione, abbracciando sia la forma che l’assenza di forma, manifesta e non manifesta, trascendente e immanente, come gli stessi aspetti inseparabili di un’unica Realtà unificata.

Potrebbe interessarti: E’ vero Tantra? 5 domande per constatarlo

Scopri la masterclass gratuita La Donna Tantrica

Lascia un commento

AUM Tantra Yoga
Accademia Tantrica

RYS-200  yacep

Seguici!

[instagram-feed]

AUM Tantra Yoga © 2021 Tutti i diritti riservati