Ho 46 anni, tutti dicono che ne dimostro meno, forse è vero. Comunque sia, ogni giorno mi guardo allo specchio e vedo una piccola ruga in più.
I miei ormoni cominciano ad esseri ballerini e probabilmente il mio corpo si sta preparando alla menopausa. Questo può essere un passaggio davvero forte per una donna, soprattutto in questa società dove giovinezza e bellezza sono pressochè i valori fondamentali su cui si basa la femminilità. La vecchiaia è qualcosa che bisogna nascondere, di cui vergognarsi, sei fuori dai giochi amica, stai invecchiando, non sei più sessualmente attraente per l’uomo medio moderno con la mente stereotipata e allora vali meno.

Il questo contesto, deve essere davvero terribile vedere il proprio corpo che inevitabilmente si trasforma, giorno dopo giorno.
Io mi sento ancora in forma e sessualmente attraente, non è questo il punto ma volevo condivedere con tutti voi qualcosa che sto sperimentando di inaspettatamente potente legato al passare degli anni. Quando avevo 20 anni non avrei mai pensato mi sarei sentita così a questa età.
Sono sempre stata una donna con un’energia intensa, quando ero più giovane e piena di vitalità mi sentivo sempre carichissima ma, in un certo senso, non sapevo bene come incanalare tutte queste energie. Così le disperdevo, oppure cercavo un modo per sedarmi, con le sigarette per esempio.
Nessuno mi aveva insegnato cosa fare di tutta questa intensità.

Ero come uno scrosciante torrente di montagna nel quale l’acqua non è poi tanta ma fa un sacco di rumore.
Adesso mi sento come un grande fiume di pianura, vasto e profondo, con la capacità di muovere molta più acqua sotto i ponti senza il bisogno di fare baccano.
Wow! E’ una bella sensazione.
Questa sicurezza che poi a un certo punto è arrivata, questo fregarsene di quello che pensano gli altri. Questo senso di profondo radicamento alla vita, all’esistenza.
Sì, posso chiamarla forza interiore ed è legata al mio essere donna.
Come ho detto, non è sempre stata lì, è frutto di un grandissimo lavoro di crescita e sperimentazione a volte anche molto doloroso, fatto di esperienze di vita, fallimenti a volte, che poi veri fallimenti non sono, diciamo “errori”, scivoloni che hanno lasciato i lividi ma dai quali, poi, mi sono rialzata più forte che mai, imparando giorno dopo giorno, come navigare in questa vita e in questa mia interiorità così ricca e così complessa allo stesso tempo.

Una volta ero così intransigente con me stessa, un grande occhio dentro la mia testa mi giudicava costantemente e non ero mai abbastanza.
Adesso, invece, nello stesso posto c’è un grande abbraccio che accoglie tutti gli aspetti di me, perchè li ho conosciuti, esplorati ed ho imparato ad amarli.
Tutto ciò mi lascia stupefatta, perchè è arrivato come una sorpresa…insieme alle rughe, agli occhiali per leggere (sì, è vero, li odio), alla ricrescita dei capelli bianchi, alla pre-menopausa.
Eppure di tutte queste cose non mi frega proprio niente, ed è bellissimo!

Il lavoro di liberazione della mia sessualità ha avuto un ruolo importante in tutto ciò, a un certo punto qualcosa è sbocciato nella profondità del mio corpo, si è dischiusa una forza incredibile che era sempre stata lì ma io non lo sapevo. Non è tanto una questione di piacere sessuale, passa attraverso il piacere e l’orgasmo profondo, certo, ma c’è molto altro.
Sto parlando di una forza interiore che ho contattato, man mano che la potenza orgasmica si liberava. Qualcosa che rimane con me anche al di fuori delle lenzuola. Un centro stabile nel fondo della pancia, in cui sentirmi radicata, sicura e potente. Una sensazione incredibile!
Da quel centro tutto è più facile, avere a che fare con il mondo, con gli altri, le relazioni, gli eventi.
E’ più facile mettere dei limiti, sapere dove finisco io e dove comincia l’altro.
E’ più facile agire rimanendo allineati con la mia verità interiore.
Rimanere nel cuore, sempre e comunque, senza paura di essere ferita. Rimanere aperta all’amore malgrado tutto. Parlo di quel flusso d’amore che adesso fluisce naturalmente e senza sforzo verso ogni essere vivente.

Adesso si, posso dare! Non mi rimane altro che donarmi profondamente e senza riserve.
Mettermi al servizio. Ed è l’unica cosa che voglio davvero fare.
Sento una chiamata fortissima a supportare tutte le donne che sono in questo cammino, ispirare i loro passi come io mi lascio ispirare dalle donne che incontro nella mia vita.
Aiutarle ad entrare in contatto profondo con il loro potere, con il loro potenziale, perchè ogni donna che cammina su questa terra è altrettanto forte e potente.
In ogni donna dorme assopita una sciamana, una guaritrice, una maestra. Una donna di potere che può trasformare la sua forza in puro amore, accoglienza, empatia. Guarigione per se stessa e per il mondo intero.
Questo è il tempo di liberare l’immensa bellezza del genere femminile, liberandola da millenni di repressione. Partendo dall’area della sessualità, che è la più potente.

Con questa premessa ti invito alla mia masterclass “La Donna Tantrica”, è completamente gratuita e l’ho preparata per te, amica mia. Voglio condividere con te il percorso che mi ha portanto a liberare il mio piacere così prondamente. Ci sono tante cose che si possono fare per imparare ad aprirsi all’orgasmo profondo ed anche a sentirsi al meglio come donna e nel proprio corpo. Faremo anche un bellissimo esercizio assieme, di fronte allo specchio.
Passa la parola alle tue amiche, alle donne che ami nella tua vita, perchè questo percorso è altamente benefico per tutte noi ed è bellissimo condividerlo.
Prendiamoci assieme un poco di tempo per nutrire il nostro essere donna, spesso in questa società folle in cui viviamo rimane davvero troppo poco tempo per questo.
Facciamoci questo regalo…ti aspetto
ISCRIVITI ORA

Lascia un commento

AUM Tantra Yoga
Accademia Tantrica

RYS-200  yacep

Seguici!

AUM Tantra Yoga © 2021 Tutti i diritti riservati

×

Aum Tantra Yoga is answering your questions on WhatsApp

× Chat